Altre Notizie Turismo

Appennino, siglato protocollo per il rilancio

«L’Appennino protagonista. E sapere ci sia la volontà di investire in questo territorio ci lascia ben sperare. Infatti insieme si può lavorare bene per un progetto futuro. Appennino e città devono collaborare, valorizzandosi». Così il presidente dell’unione Appennino bolognese Maurizio Fabbri intervenendo durante la conferenza stampa di presentazione del protocollo sottoscritto dalla Città metropolitana di Bologna e il Comune di Prato. Con l’intesa si sono infatti individuati interessi comuni da realizzare attraverso una progettualità.

Prioritario per i due Enti è dunque promuovere lo sviluppo e il rilancio del territorio e il protocollo specifica gli obiettivi comuni generali: dal contrasto allo spopolamento, attraendo nuovi cittadini, soprattutto giovani, al sostegno alle imprese esistenti, duramente provate dall’attuale pandemia, fino al favorire l’insediamento di imprese innovative.

Si punterà al consolidamento della Via della Lana e della Seta.Il percorso, censito nell’atlante nazionale dei cammini, tocca i numerosi Comuni (Bologna, Casalecchio di Reno, Sasso Marconi, Marzabotto, Grizzana Morandi, Camugnano, Castiglione dei Pepoli, Vernio, Vaiano, Cantagallo, Prato). Il nuovo protocollo individua anche la creazione di nuovi prodotti turistici e la promozione e la valorizzazione dei prodotti enogastronomici e artigianali di filiera locale ed ecosostenibile, anche nell’ottica di crescita del tessuto imprenditoriale del territorio.

Autore

Redazione

Lascia un commento