Politica

Commissioni Consiliari (Gioventù Nazionale ): «I Cinque Stelle pensano solo al loro gettone»

La richiesta da parte del Movimento 5 Stelle di rivedere le commissioni consiliari solleva la dura reazione da parte di Gioventù Nazionale, il movimento giovanile legato a Fratelli d’Italia, che per bocca del suo Vice Presidente Nazionale Chiara La Porta e del suo responsabile provinciale Alberto Gandolfi esprimono tutto il loro disappunto.

«Da movimento contro la casta – dichiara nella nota Chiara La Porta– i 5 stelle sono diventati essi stessi la casta. In un momento socio economico così pesante come quello che sta attraversando adesso la nostra città, il gruppo consiliare del M5S non ha niente di meglio a cui pensare che non chiedere una revisione delle commissioni. Se l’impegno profuso nel richiedere un gettone in più per le proprie tasche fosse stato destinato a pretendere l’abbattimento della Tari, che tanti esercizi commerciali chiusi da decreto stanno ricevendo in questi giorni, di certo si sarebbe reso un servizio migliore alla città e anche al proprio ruolo istituzionale».

«Questo modo di fare – continua si legge ancora nella nota – non solo non ci appartiene, ma rappresenta proprio l’esatto opposto di come noi intendiamo l’idea di fare politica per la propria comunità. Considerato poi che, all’atto dell’insediamento del nuovo consiglio comunale, la designazione delle commissioni richiese un periodo di trattative particolarmente lungo e turbolento, non riteniamo sia questo il momento per perdersi dietro a litigi di esclusivo carattere economico e personale».

«D’altronde – conclude Alberto Gandolfi – da chi al termine del primo lockdown si diceva sinceramente preoccupato dal ritorno allo smog e al traffico francamente non ci sorprende più nulla. Nei confronti di questi soggetti il solo consiglio che ci viene in mente, prendendo a prestito le parole del Maestro Carmelo Bene, è che l’unico modo che avrebbero per rendere un servizio alla politica, e quindi alla città, sarebbe disoccupandosene».

Autore

Redazione

Redazione

Lascia un commento