Gente di ...

Lega del Chianti, sette secoli di tradizione

Sono passati oltre sette secoli dalla fondazione, su iniziativa della Repubblica Fiorentina, della Lega del Chianti. Un’organizzazione militare che aveva il compito di amministrare il territorio del Chianti e di difendere i suoi confini meridionali dagli attacchi nemici.

Nel XII secolo la zona del Chianti apparteneva quasi interamente alla Repubblica di Firenze, che aveva ottenuto il controllo con l’ausilio dell’organizzazione ecclesiastica, con il suo fulcro politico-amministrativo nelle parrocchie. A partire dall’inizio del XIV secolo, fu stabilito l’ordinamento dei territori della Liga et societas de Chianti, sotto l’emblema del Gallo Neroe con la suddivisione nei Terzieri (località) di Gaiole, Castellina e Radda, quest’ultima località fu scelta per ospitare il quartiere generale (Podesteria).

Il primo Statuto della storica Istituzione in cui venivano stabilite le norme civili e penali che il proprietario terriero doveva rispettare, risale all’anno 1384. Dato che negli anni che seguirono non ci fu più la necessità di proteggere i confini della regione del Chianti, la Lega continuò la sua attività sul piano civile e per quanto riguardava la coltivazione della terra.

Lega del Chianti – Stemma

Naturalmente la gestione delle vigne rappresentava uno dei suoi principali interessi e furono dunque stilate le regole generali per la corretta produzione vinicola. E’ a partire dal 1444 che viene imposta una regolamentazione per la vendemmia che deve avvenire in termini prestabiliti e comunque non prima della festa di San Michele, il 29 settembre, così da essere sicuri di ottenere quel buon vino che si vende tanto bene.

Risale al 1774 la decisione di Pietro Leopoldo, il Granduca di Toscana, di sciogliere la Lega del Chianti e di fondare una nuova organizzazione amministrativa. Con il passare dei secoli alcune delle ragioni per cui era sorta in origine la Lega del Chianti sono ridiventate attuali, così come le mete culturali ed i principi basati su una buona qualità di vita, che avevano caratterizzato gran parte della sua attività, sono ricchi di significato anche in tempi più moderni. A questo scopo, nel 1970, è stata rifondata la Lega del Chianti e nel 1985 sono stati festeggiati con grande solennità i settecento anni dalla sua nascita.

La nuova Lega del Chianti si considera il naturale proseguimento dell’antica Istituzione, in quanto, pur essendo vero che si occupa delle necessità di una realtà ben distinta, allo stesso tempo cerca di attenersi il più possibile ai vecchi principi. Ovviamente non sono più i compiti militari ed amministrativi a caratterizzare la sua attività, ma piuttosto il ruolo morale e culturale.


Lega del Chianti – Via Maggio 7, 50125 Firenze (FI) – Telefono: 055-2608890 – Email: info.legachianti@chianticlassico.com – Url: www.legadelchianti.org.


Autore

Redazione

Redazione

Lascia un commento