Altre Notizie Sapori e Tradizioni

Giornata Mondiale della Pizza, dove festeggiarla al meglio

Festa con brindisi oggi per la giornata mondiale delle pizza, prodotto enogastronomico tra i più rappresentativi del Made in Italy. Oggi il comparto, orgoglio della qualità alimentare italiana e patrimonio Unesco con L’Arte tradizionale del pizzaiuolo napoletano, ha raggiunto un fatturato annuale di 15 miliardi e un movimento economico superiore ai 30.

Le imprese del settore coinvolte sono 130 mila. Gli addetti a tempo pieno centomila che diventano 200 mila nei fine settimana. Il mercato sforna circa otto milioni di pizze al giorno, quasi tre miliardi in un anno.

Tra il 2015 e quest’anno le imprese con attività di pizzeria sono cresciute da 125.300 a 127 mila. A livello regionale è la Campania a farla da padrona in termini assoluti, con il 16% delle attività. La seguono, nell’ordine, Sicilia (13%), Lazio (12%), Lombardia e Puglia (10%).

Dal punto di vista enogastronomico a rimanere la preferita da oltre tre quarti dei consumatori (78,8%) è la pizza tradizionale (marinara e margherita, napoletana o capricciosa). Al secondo posto è la pizza gourmet (12,1%). Il 6,2% dei clienti sceglie, o è costretto a scegliere per motivi sanitari le pizze speciali, biologiche o senza glutine.

Ma dove celebrare questa giornata nel modo migliore a Prato se non da Da Giovanni – Cavallino Rosso al l’angolo di via Curtatone e via Pistoiese? Il titolare Giovanni Seghetti è l’attuale detentore del titolo di Re della Pizza della città laniera. Consigliamo di prenotare allo 0574-23143.

Autore

Andrea Sarti

Andrea Sarti

Lascia un commento