Ovattoni (Lega): Cinesi, il vero problema è l’evasione fiscale

di Redazione

Capo della comunità cinese indagato per evasione fiscale

Anche un capo della comunità cinese indagato per evasione fiscale

«Il progetto Lavoro Sicuro, tanto lodato ed identificato come sistema risolutivo del fenomeno cinese, di fatto non va a colpire alla radice del problema ma bensì tocca soltanto taluni aspetti che non preoccupano assolutamente la comunità cinese. Anzi direi che sta passando un messaggio sbagliato, ossia che siamo sulla strada della regolarizzazione quando così non è.

I controlli relativi al piano Lavoro Sicuro si concentrano sulla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro che quasi sempre si concludono con una semplice prescrizione e poche migliaia di euro di sanzione. Ma cosa sono qualche migliaia di euro a fronte di miliardi di evasione? Una goccia nell’oceano se non addirittura meno ancora, perché il vero problema,  da cui deriva ogni forma di illegalità, si chiama evasione.

Evasione derivante dallo sfruttamento, dalla manodopera clandestina, dai rifiuti, dagli abusi edilizi e molto altro. Valanghe di denaro che poi viene trasferito a Pechino e reinvestito con acquisto di attività italiane. Una piovra che allunga i tentacoli indisturbata mentre la Regione Toscana parla di regolarizzazione con una manciata di prescrizioni magari per qualche impianto elettrico o qualche lavoratore senza la scarpa antinfortunistica.

Sin quando non si capirà che la strada da percorre dev’essere una dura e serrata lotta all’evasione continueremo ad essere vittime di un sistema distruttivo che si muove silente. Il tutto mentre la sinistra esulta una vittoria inesistente.» Patrizia Ovattoni, Capogruppo Consiliare Lega.

 

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...