I Dragons tornano a sorridere sconfiggendo la Libertas Montale

di Redazione

dragons-191117-001

Foto d’archivio

PRATO – Preoccupazioni alla vigilia nello staff  Dragons per una settimana di allenamenti travagliata; al lungo degente Fontani, ancora in panchina solo per incoraggiare i compagni, si aggiungevano Navicelli e Pinna alcuni problemini fisici, fortunatamente e grazie anche al lavoro dello equipe medicofisioterapica, risolti brillantemente al che i due sono stati determinanti nella gara contro Montale, autentico top team dell’ultimo mese, proveniente da 4 vittorie consecutive.

Coach Pinelli in starting five, con Danesi, Staino e Pinna, dà fiducia ai giovani neo rossoblu Navicelli e Goretti, ed i due ripagano la considerazione del tecnico con una partenza maiuscola, realizzando in coppia i primi 11 punti che dopo la tripla dell’ex Evotti, costringono coach Della Rosa ad un precipitoso timeout.

Goretti non permette agli avversari di avvicinarsi a canestro e la staffetta difensiva fra Staino e Navicelli, poi ottima anche quella di Smecca, sull’estone Riismaa, capocannoniere per distacco del girone, dà i suoi frutti tenendo a zero la fortissima ala baltica. Smecca colpisce appena entrato dai 6,75 e con Pinna dominante sotto le plance che inizia anche a perforare la retina pistoiese, i Dragons allungano decisamente, raggiungendo gli 11 punti di vantaggio con una zingarata di capitan Staino, prima che il montemurlese di origini albanesi Zita non fissi il punteggio del primo quarto sul 20 a 10.

I Dragons continuano a pigiare sull’acceleratore anche nel 2° quarto. Taiti chiude un gioco da tre punti poi mette la tripla inframezzata dalle conclusioni dalla media di Staino, Smecca e Pacini, bella garra per l’Under pratese molto presto buttato sul parquet come il compagno di giovanile Zardo. Poi si accende Pinna, MVP di serata, che con 9 punti in meno di 2’, che con un prepotente schiaccione, dà il massimo vantaggio ai suoi con +21. Squadre negli spogliatoi sul 44 a 26 con il bomber Riismaa che inizia ad accendersi.

Al rientro in campo dopo l’intervallo lungo i padroni di casa contro la zona pistoiese, si affidano troppo al tiro dall’arco; almeno 4 tiri aperti vengono sputati dal ferro e le percentuali fino ad allora ottime, si sporcano, ama la difesa continua ad essere un fattore, così la Libertas non riesca a chiudere il gap. Danesi  in entrata e dall’arco tiene a bada gli ospiti appena rincuorati dalle conclusioni di Zita e Riismaa. Il canestro di Taiti chiude il quarto sul 56 a 42.

Ultimo quarto con Pinna e Taiti che tengono sempre i biancoblu sopra la doppia cifra. Intanto però il ragazzone estone si ricorda di viaggiare sopra i 25 di media e con 11 punti nel quarto si aggiudica l’inutile palma di top scorer (24 pt.). Ma Staino, Smecca e Taiti rispondono a tono anche quando i pistoiesi con una tripla di Zita tornano minacciosi. Pinna con 7 nell’ultimo parziale (22 totali conditi con 13 rimbalzi e 31 di valutazione) tiene sempre nettamente avanti i Dragons. Il canestro della staffa è di un ottimo Navicelli, 26’ in campo con autorevolezza. (73 a 65)

Dragons Prato  – Libertas Montale 73-65 (20-10, 44-26, 56-42). Dragons Prato: Danesi 5, Saccenti NE, Staino 10, Navicelli 7, Fontani NE, Zardo, Pacini 2, Smecca 9 Goretti 6,  Pinna 22, Manfredini NE, Taiti 12; Allenatore Pinelli, assistenti Fusi e Parretti
Montale: Gangale 3, Riismaa 24, Zita 15, Mati 4, Di Teodoro NE, Evotti 15, Ignarra NE, Pierattini, Bonistalli 4, Greco, Geromin, Faticanti; Allenatore Della Rosa. Arbitri: Venturini di Capannori e Verdi di terranuova Bracciolini.

Commenta l'articolo