Con ArteMia a Palazzo Strozzi per la mostra Natalia Goncharova

di Arianna Pierattoni

goncharovanatalia-191128-001Sabato 30 novembre, alle 11:00, si visita la mostra Natalia Goncharova – una donna e le avanguardie, tra Gaugin, Matisse e Picasso a Palazzo Strozzi. Prima figura femminile a imporsi nel panorama internazionale, Natalia Goncharova è una delle principali artiste dell’avanguardia russa, attiva come pittrice, costumista, illustratrice, grafica, scenografa, decoratrice, stilista, ma anche come attrice cinematografica, ballerina e performing artist ante litteram.

Uno spirito anticonformista, ma al tempo stesso tenace, tanto da essere stata, in Russia, la prima donna a dipingere nudi, a essere colpita dalla censura per opere a tema religioso, a esibirsi nei cabaret, a mostrarsi nei luoghi più eleganti di Mosca con il volto decorato. Una donna interessante ed innovativa celebrata in una grande retrospettiva – con oltre 130 opere – che ripercorre la sua vita controcorrente e la sua ricca e poliedrica produzione a confronto con capolavori di celebri artisti – come Paul Gaugin, Henri Matisse, Pablo Picasso e Umberto Boccioni – provenienti dalle collezioni dei più prestigiosi musei internazionali. Il costo della visita è di 10 euro a persona + il biglietto d’ingresso di 11 euro. Ci sono ancora pochi posti disponibili.

ArteMia propone anche un’accattivante idea regalo in vista del Natale: è possibile regalare la tessera ArteMia 2020 abbinando ad essa una o più visite guidate per invitare e far conoscere un mondo fatto di Arte, Storia, Cultura, Tradizioni e Curiosità. E’ possibile scegliere tra varie combinazioni e per ogni regalo verrà confezionato e consegnato un pacchetto da mettere sotto l’albero di Natale.


Informazioni e prenotazioni: ArteMia, Piazza Lippi 34 (aperta dal martedì al venerdì con orario 09:00-13:00 ed il giovedì anche 14:00-18:00) oppure telefonando al 3405101749 (attivo martedì, mercoledì e venerdì 9:00-15:00 – giovedì 9:00-18:00 – sabato 10:00–13:00). Email: artemiaprato@gmail.com – Web: www.artemiaprato.it.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...