Un convegno su Cosimo I e la nascita del Misericordia e Dolce

di Redazione

Cosimo I de' Medici

Cosimo I de’ Medici

MONTEMURLO (Prato) – Nel 2019, oltre alla più famosa celebrazione della morte di Leonardo Da Vinci, ricorre un altro importante anniversario, soprattutto per i toscani: i 500 anni dalla nascita di Cosimo I. Tante le iniziative in tutta la regione per capire e ricordare chi fu il primo Granduca di Toscana, come il convegno Cosimo I e la nascita del Misericordia e Dolce che venerdì 11 ottobre ore 18:30 organizzano il Comune e il Gruppo Storico all’ex Chiesino di Villa Giamari (via Bicchierai 1 – Montemurlo) con il patrocinio della Regione Toscana, Provincia di Prato, Azienda Usl Toscana Centro, Ami Prato.

Un ritratto di Cosimo I meno conosciuto, che approfondirà e porterà alla luce l’impegno del Granduca a favore della riforma ospedaliera del 1545, che a Prato ebbe come effetto più eclatante l’unificazione dell’Ospedale della Misericordia con quello del Dolce. Cosimo I, infatti, per risanare una condizione economica estremamente difficile, aggravata dalla vicenda del Sacco di Prato del 1512 e dalle carestie, avviò un importante progetto di riorganizzazione degli enti assistenziali pratesi. Di fatto la riforma sanitaria segnò l’effettivo passaggio dell’ospedale da struttura a connotazione locale e familiare, di stampo medievale, a quella funzionale e burocratica del periodo moderno. L’ingresso all’iniziativa è libero e gratuito.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...