Rifiuti tessili, partenza con il piede giusto

di Redazione

PRATO – Incontro iniziale e quindi necessariamente solo esplorativo, ma partito con il piede giusto: è unanime il giudizio dato dalla delegazione di Prato ricevuta oggi al Ministero dell’ambiente dal dirigente Sergio Cristofanelli per l’apertura del tavolo tecnico sui rifiuti tessili.

rifiutitessili-191003-001La costituzione del tavolo ha fatto seguito ai contatti a livello politico e alle numerose operazioni di sensibilizzazione effettuate nei mesi scorsi, compattamente, da Confindustria Toscana Nord, Cna Toscana Centro, Confartigianato Imprese Prato e Astri, tutti presenti, oggi, all’incontro indetto dalla Direzione generale del Ministero. Importanti anche gli stimoli giunti dalle istituzioni e dal mondo politico del distretto.

Obiettivo degli incontri che si sono aperti oggi la modifica delle normative sull’end of waste e sui sottoprodotti tessili: quello che viene richiesto alle autorità nazionali è di introdurre semplificazioni che agevolino sia il riciclo degli abiti usati sia la qualifica di sottoprodotto per i residui di lavorazione del tessile.

Dalla delegazione ministeriale, guidata da Pierluigi Altomare e che si avvale anche delle competenze dell’Ispra, è emersa la volontà di fare il possibile per semplificare il lavoro delle imprese, del cui valore ambientale i funzionari sono apparsi consapevoli.

Da parte della delegazione pratese sono state ripercorse le criticità dell’attuale normativa, trovando interlocutori preparati con cui è stato possibile instaurare un colloquio proficuo. Il Ministero dell’ambiente si è assunto l’impegno di esaminare la documentazione prodotta dalle associazioni pratesi e di verificarne la traduzione in termini di modifica normativa.

Pur con la massima disponibilità, è stato detto alla delegazione pratese, non sarà comunque possibile ridurre i tempi per la modifica delle norme end of waste a meno di 9-12 mesi; anche per i sottoprodotti l’orizzonte di riferimento è comunque di qualche mese. A questo primo incontro faranno seguito altri che saranno programmati, anche a Prato, nelle prossime settimane.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...