Sassi Scritti, il mistero sulle rive delle Limentre

di Redazione

CANTAGALLO (Prato) – Una passeggiata sulle tracce, incise nella nuda pietra, di un misterioso passato. Croci, stelle, simboli oscuri scolpiti in tutte le epoche, da quella preistorica a quella moderna. Domenica 9 giugno basterà seguire i passi dell’archeologo Andrea Capecchi per scoprire nei boschi di Cantagallo le tante testimonianze lasciate sui sassi in riva dei tre corsi d’acqua a ovest del Bisenzio, Limentra Orientale, Limentrella e Limentra Occidentale. Le prime incisioni risalgono alla fine della preistoria (Età del Bronzo), molte sono tipiche del medioevo come la forma della croce. Altri simboli sono utilizzati in molti periodi della storia, per esempio la stella, che rappresenta il cielo. Il Sasso del Consiglio è interamente ricoperto di incisioni, preistoriche e, più numerose, medievali. Nella Buca del Diavolo le incisioni si trovano all’interno di una grotta profonda 15 metri. La visita guidata ai Sassi Scritti delle Limentre comincia con il ritrovo alle 9:30 al Lago Verde. Da qui si parte con le proprie auto per la località L’Acqua. Rientro nel tardo pomeriggio al Lago Verde. Si consiglia abbigliamento sportivo, scarpe da trekking e torcia elettrica per la visita in grotta. Adatto ai bambini e agli adulti curiosi. La visita è gratuita con prenotazione obbligatoria chiamando lo 0574942476 (dal lunedì al venerdì 9:30-13:30). Numero massimo di partecipanti 45.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...