Ventimila metri quadri restituiti ai montemurlesi come luogo di svago e aggregazione

di Redazione

MONTEMURLO (Prato) – 20mila metri quadri – quelli dell’area dell’ex campo sportivo compreso tra via Rosselli, via Pascoli e via Carducci – restituiti ai montemurlesi, come luogo di svago e aggregazione, dopo oltre 10 anni di chiusura. E’ iniziato giovedì 16 maggio il terzo cantiere per la realizzazione degli interventi previsti nel Piano d’innovazione urbana.

calamaisimone-190516-001«Sono soddisfatto – commenta il candidato a sindaco del centrosinistra di Montemurlo, Simone Calamai – perché stiamo procedendo velocemente. Il terzo cantiere, che si avvia proprio in questa settimana, è molto importante perché contribuirà a ridisegnare il volto del centro della città».

«L’obiettivo – prosegue Calamai – è quello di riqualificare un’area molto ampia, quella dell’ex campo sportivo, restituendole un’utilità sociale. Vogliamo garantire a breve, infatti, la sua massima fruibilità, migliorando ancora la viabilità e restituendola ai cittadini di Montemurlo anche per manifestazioni ed eventi».

«Un ulteriore, fondamentale intervento anche per valorizzare l’identità della nostra città – conclude Simone Calamai -, frutto di un incessante lavoro per migliorare, in maniera concreta, la qualità della vita dei montemurlesi. Per una Montemurlo sempre più bella e curata, e sempre più fruibile da parte di tutta la comunità».

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...