Milano Esxence, da tutto il mondo per la Profumeria Artistica

di Bettina Tesi

Come sapete, quello che era un piccolo fenomeno di nicchia, riservato agli amatori della produzione profumiera ricercata e artigianale, negli ultimi anni è letteralmente esploso, accentuato dall’interesse globale verso un tipo di fragranze non assoggettate ai dettami delle multinazionali. Milano Esxcence, insieme a Pitti Fragranze, è la vetrina di questo nostro esclusivo mondo, che anche quest’anno ha voluto indicare la strada delle tendenze olfattive della stagione.

Pierre Guillaume

Pierre Guillaume

Sarà un’estate all’insegna del Bianco, inteso, nell’accezione olfattiva, come sinonimo di fiori, ma anche di note saline, o di varianti in candore di essenze calde e scure. Di cosa sto parlando ? La novità, e personalmente la attendevo, è il ritorno trionfale di una profumazione che era stata un po’ dimenticata, come il mughetto, mentre la tuberosa, grande protagonista da sempre dei profumi femminili, è stata confermata come regina di questa stagione.

La decostruzione della fragranza fresca, come l’abbiamo conosciuta, da parte di Pierre Guillaume, con la sua collezione Helioscents, ci stimola a concepire il profumo dell’estate, come una granita floreale, o come il sentore del sale che sulla nostra pelle si asciuga al calore del sole. La prima uscita a suo nome, di uno dei grandi maestri della Profumeria, Lucien Ferrero, e’ un tripudio di florealita’, con il Mughetto attore assoluto, circondato dal nitore fragrante di ciclamini bianchi.

Jean Claude Ellena, sancisce la sua collaborazione con Perris Montecarlo, firmando i primi due capitoli di una collezione dedicata a Grasse, culla della Alta Profumeria, recentemente riconosciuta dall’Unesco, Patrimonio dell’Umanità. Due profumi che celebrano i due fiori simbolo della Provenza, la Rosa di Maggio, Rose de Mai, e il Gelsomino di Grasse, Jamine de Pays.

La bella aria di Grasse, pregna delle fragranze che l’hanno resa primo produttore al mondo di essenze floreali, viene evocata dallo storico marchio Molinard, con Bel Air, magnifico bouquet fiorito, dove i petali della Rosa Centifolia si uniscono al Gelsomino, alla Tuberosa e alla Magnolia, per un omaggio davvero sontuoso.

E un matrimonio, quello di Franck Boclet con la sua musa collaboratrice Solenne, viene festeggiato sulle note di uno splendido bouquet di Fiori d’Arancio, Rosa, Lillà e Violetta, con un sentore di Menta e Mela verde, per un tocco fresco e sbarazzino.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...