Prato C5 ko con la capolista Ostia. Beffa per le ragazze in Coppa

di Roberto Nardi

Niente da fare con la capolista Lido di Ostia che espugna l’Estraforum per 5-2 restando capolista solitaria a due giornate dal termine. Per il Prato un’altra sconfitta che lascia la squadra di Martinez, appena due punti fuori dalla zona play out. Sabato prossimo sfida decisiva nel recupero sul campo dell’Olimpus Roma in un autentico spareggio salvezza visto che i romani sono due punti dietro ai biancazzurri. La partita con la capolista è iniziata subito in salita per il gol su punizione di Jorginho dopo appena tre minuti. La squadra laniera non si è disunita,  sfiorando il pareggio con Berti che ha colpito la traversa.

pratoc5-190407-001Nella ripresa dopo appena un minuto arriva il 2-0 dell’ex Schacker poi un Prato non certo fortunato colpisce l’ennesimo palo con Berti. Il Prato cera di recuperare ed è costretto a sbilanciarsi favorendo le ripartenze degli ospiti che allungano fino al 4-0. Benlamrabet accorcia le distanze e il Prato gioca con Pitondo portiere di movimento. Su una palla persa arriva il 5-1 e poi nel finale il gol di Everton su assist di Solazzo.

In campo femminile beffa per le ragazze del Prato calcio a 5 nella final four della Coppa Italia. Nella semifinale fino a a 12” dalla fine contro la Sabina Lazio le pratesi stavano vincendo 1–0 grazie ad un gol di Baldi. Il gol subito da Ricci ha portato le squadre ai rigori, che si sono rivelati fatali per le ragazze di Candeloro. Il Prato perde finale di coppa e promozione in A2, che sarebbe stata certa visto che le altre due finaliste hanno già conquistato il proprio campionato e non avrebbero avuto il diritto di promozione tramite la conquista della Coppa Italia.


Tabellino: Prato – Lido di Ostia 2-5 • Prato: Buti, Rocchini, Birghillotti, Vinicinho, Benlamrabet, Petri, Everton, Pitondo, Berti, Solazzo, Scarinci, Laino. All. Martinez • Lido di Ostia: Barigelli, Gattarelli, Schacker, Adamo, Ugherani, Cutrupi, Yamada, Jorginho, Barra Fr., Barra Fed., Di Lecce, Cerulli. All. Matranga • Arbitri: Marino di Agropoli e Tassinato di Padova; cronometrista Lacrimini di Città di Castello • Marcatori: 3’22”p.t. Jorginho; 1’28”s.t. Schacker, 8’26” Jorginho, 11’58” Gattarelli, 14’10” Benlamrabet, 15’49” Barra Fed., 19’05” Everton • Note: ammoniti Pitondo, Berti, Cutrupi, Barra Fed.; nessun tiro libero; spettatori 100 circa.


 

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...