Montemurlo, centrodestra compatto per Matteo Mazzanti Sindaco

di Silvia Forzini

Alessio Mazzei, Matteo Mazzanti, Gabriele Borchi e Dario Mannocci

Alessio Mazzei, Matteo Mazzanti, Gabriele Borchi e Dario Mannocci

Il centrodestra si compatta attorno a Matteo Mazzanti di Fratelli d’Italia. Sarà lui a correre per la poltrona di Sindaco di Montemurlo, sostenuto da una coalizione che comprende anche Forza Italia, Lega ed una lista civica in via di aggregazione, in continuità con l’esperienza di Rilanciare Montemurlo, che nelle precedenti tornate elettorali aveva colto ottimi risultati.

Matteo Mazzanti, classe 1990, Consigliere Comunale uscente, una laurea Magistrale in Scienze politiche ed una fidanzata «che mi sopporta» è dipendente di Rete Ferroviaria Italiana, dove si occupa di sicurezza. «E proprio la sicurezza – anticipa Mazzanti- sarà uno dei temi forti del mio mandato di Sindaco, oltre all’impegno a rimettere al centro le frazioni, l’ascolto dei cittadini e l’equità fiscale».

Il programma elettorale, molto puntuale su tutti i temi, verrà presentato nel corso dei molti incontri che verranno svolti anche presso la sede del Comitato Elettorale, la cui ubicazione, volutamente, per ora non è stata svelata. Anche le liste dei candidati, ha puntualizzato il candidato «riserveranno sorprese e saranno composte da persone di età ed estrazione variegata».

Matteo Mazzanti (FdI)

Matteo Mazzanti (FdI), candidato a Sindaco per il Comune di Montelurlo

Centrodestra unito, dunque, e nessun attrito con Eva Betti, consigliere comunale in quota Forza Italia, per la quale era stata ventilata la candidatura a sindaco, poi sfumata per questioni riguardanti dinamiche interne ai partiti. A conferma dell’unità della coalizione è intervenuto Dario Mannocci consigliere comunale di Rilanciare Montemurlo e Alessio Mazzei, responsabile Lega a Montemurlo ed unico candidato del partito del Carroccio. Per Cosimo Zecchi, di Fratelli D’Italia, Mazzanti è l’uomo giusto per dare a Montemurlo un grande Sindaco e segnare, finalmente, un cambio di colore nell’amministrazione del Comune.

Nonostante la giovane età, infatti, Mazzanti è un amministratore formatosi sul territorio, orgogliosamente montemurlese e con una storia politica personale che viene da lontano. Zecchi assicura mani libere nella scelta della squadra di Governo, in modo da poter attingere alle migliori energie presenti sul territorio.

In chiusura di presentazione Mazzanti lancia alcune bordate contro l’operato della giunta uscente, dalla prevista costruzione di un fabbricone gestito da privati nel centro cittadino alla pedonalizzazione di via Montalese e lascia pregustare una campagna elettorale dai toni scoppiettanti.

Silvia Forzini

Nata il 13 agosto del 1994, laureata in Scienze Politiche all'Università Cesare Alfieri di Firenze. Appassionata di politica e moda.


Visualizza gli altri articoli di Silvia Forzini

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...