La 31ª Maratonina Città di Prato parla keniano

di Roberto Nardi

Maratonina Città di Prato, la partenza

Maratonina Città di Prato, la partenza

La 31ª edizione della Maratonina Città di Prato, classico appuntamento di Pasquetta ha visto 2.500 partecipanti nelle varie categorie. Dalla stracittadina di 9,7 km alla mezza maratona di 21,097 km con in mezzo la corsa con l’amico a quattro zampe, la camminata di 3 km e quella per i bambini. Una bella festa in una mattinata con sole e vento con partenza e arrivo all’ombra del Castello dell’Imperatore e il village in piazza delle Carceri. A farla da padroni come sempre gli atleti africani e in modo particolare keniani e ruandesi, grandi favoriti della corsa pratese.

In campo maschile primo sul traguardo di viale Piave è stato Sammy Kipngetich (Kenia pettorale numero 7) con il tempo di 1h03’54 che ha fatto corsa in solitaria, dietro di lui il ruandese John Hakizimana in 1h05’06” mentre sul gradino più basso del podio arriva Felicien Muhitira (Ruanda) in 1h05’45”. Al femminile è la keniana Lenah Jerotich a vincere in 1h13’02” precedendo la compagna Caroline Cherono che chiude in 1h15’20” e con il terzo tempo, a chiudere il podio tutto keniano, Vivian Jerop Kemboi 1h17’48”. A vincere il 18° Trofeo Cna memorial Daniele Biffoni per i migliori pratesi Andrea Brachi (I Bradipi) al maschile, 17° classificato in 1h18’12 e Veronica Vannucci che conquista il quinto posto nella classifica femminile.

Il vincitore della Maratonina Sammy Kipngetich

Il vincitore della Maratonina Sammy Kipngetich

Testimonial della manifesazione Cristian Giagnoni, campione italiano crono handbike, premiato con la Coppa Avis. Il Trofeo Coni Memorial Stefano Balestri è andato alla famiglia Pizzicori per la passione e che ha visto in gara il padre con i tre figli. Per le società il 4° Trofeo Memorial Alberto Guidoreni è stato assegnato alla Podistica Prato Nord davanti alla Podistica Pratese, che vince il 42° Trofeo Romano Borselli, e la podistica 29 Martiri Figline a cui è stato consegnato il 29° Trofeo Daddi Mario. La 3ª Coppa Emanuele Bartolini ha visto salire sul podio il Gs Maiano e l’8ª Isola dei Tesori è stata assegnata all’Atletica Prato. A seguire Runners Barberino, Maratonabili, Silvano Fedi, Il Fiorino, Club Ausonia, Croce d’Oro Prato, Podistica Quarrata, 1° Pizza Bike, Mezzana Le Lumache, La Galla Pontedera, Atletica Castello e Cesare Battisti Vernio.

Le altre classifiche hanno visto tra le Veterane l’affermazione di Camelia Barboi (Assi Giglio Rosso) davanti a Serena Sassolini (Club Ausonia) e Tania Scopelliti (Filirun Team) mentre tra i Veterani maschili Massimo Mennini (Aurora Montalei) ha preceduto Giulio Buchignani (Lucca Marathon) e Gianluca Cogliati. Tra i Veterani Argento Roberto Casagni (Gs Maiano) ha vinto su Claudio Cavalli e Marco Bartolini (Silvano Fedi).

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo