Ambra vince il derby con la Fiorentina

di Roberto Nardi

L’Ambra vince il derby a Borgo San Lorenzo con la Fiorentina, ultima trasferta di campionato, e resta in corsa per il seppur platonico quarto posto, visto il pareggio di giornata del concorrente diretto Secchia Rubiera che ha riportato i poggesi a soli due punti di distacco. Tutto si deciderà dunque nell’ultima di campionato, in programma sabato, e nella quale la squadra di Cavicchiolo giocherà in casa contro il Parma mentre gli emiliani saranno ospiti del Rapid Nonantola.

ambra-190407-001Nel derby, l’unico toscano della stagione, ottima prova di un’Ambra vogliosa di far bene, che ha preso fin da subito in mano le redini del match, chiuso già alle prime battute della ripresa sul vantaggio di +6 all’8’. Primo tempo con i poggesi che controllano, seppur di misura, la giovane formazione avversaria, conducendo di fatto tutto il match avanti e chiudendo all’intervallo sul + 3 (9-12). Secondo frazione con Trinci in evidenza, autore di alcuni interventi degni della massima serie. Miglior marcatore dell’incontro Maraldi, con 9 reti.

Altri risultati della penultima giornata: Modena-Estense 24-28, Secchia Rubiera-Romagna 21-21, Raimond Sassari-Verdeazzurro Sassari 31-14, Parma-Rapid Nonantola 24-27. La classifica del girone B di serie A2 (prime posizioni): Raimond Sassari e Rapid Nonantola 38 punti; Parma 36; Secchia Rubiera 31; Ambra Poggio a Caiano 29; Romagna 23.


Tabellino: Fiorentina – Ambra 18-24 • Fiorentina: Bazzani, Biagioni, Bini, Carlotti 2, Deda 4, Di Fabrizio 1, Fratini Alb. 2, Fratini And., Grandi, Mazzanti 2, Nigro 1, Pieri, Romei 5, Sbrocchi, Solano, Ostuni 1. All.: Dei • Ambra: Ballini 2, Chiaramonti 5, Ciacci, Cipriani, Liccese 3, Maraldi 9, Morini, Pozzi 3, Randis 1, Trinci, Ballerini, Gianassi, Scipioni, Biagiotti 1. All.: Cavicchiolo • Arbitri: Kurti e Maurizzi • Note: primo tempo 9-12. Due minuti 1-2. Osservato un minuto di raccoglimento in memoria del portiere del Bolzano Francesco Amendolagine, prematuramente scomparso in settimana.


 

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...