Sequestrato un altro asilo nido abusivo cinese

di Redazione

Un’associazione culturale, denominata Associazione d’Amicizia dei Cinesi a Prato (il cui presidente sembrerebbe essere Xu Qui Lin – meglio conosciuto come Giulino – il primo imprenditore cinese iscritto all’Unione Industriale di Prato), con sede in Via Busoni, che effettuava attività di asilo nido abusivo e attività didattiche socio-educative, è stata sequestrata dal personale dell’unità operativa Commerciale, Amministrativa e Anticontraffazione della Polizia Municipale, coadiuvato dal personale dei Vigili del fuoco e da quello dei Servizi Educativi del Comune.

amiciziacinesiprato-190327-001 ●Nel controllo effettuato gli agenti di Piazza Macelli hanno accertato l’esistenza di una struttura educativa stabile con la presenza di bambini molto piccoli, tutti di nazionalità cinese, il tutto portato avanti in condizioni di gravi irregolarità; infatti la struttura educativa aveva sede in una grande costruzione ex attività produttiva, con la iscrizione e la frequenza anche di bambini di età inferiore ai 3 anni.

Nella struttura gli operanti hanno accertato diverse irregolarità: dalla presenza di una palestra abusiva, alla diversa destinazione d’uso dei locali, alla presenza di gravi violazioni riguardanti la sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro, le vie di esodo, le uscite di sicurezza, illuminazione di emergenza e  mancanza della scia antincendio

Viste le accertate irregolarità lo stabile è stato sottoposto a sequestro penale preventivo. E’ la quarta struttura educativa abusiva sequestrata dalla Polizia Municipale negli ultimi due mesi.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...