Dragons incerottati scalano il Colle

di Redazione

Alessandro Danesi (Daniele Bettazzi ph)

Alessandro Danesi (Daniele Bettazzi ph)

Che Colle Basket non sarebbe stata la squadra arrendevole che all’andata finì sotto 24, era prevedibile, come era ipotizzabile che l’ex Moroni e compagnia avrebbero cercato di impostare la gara su ritmi frenetici a maggior ragione dopo aver visto che i Dragons non avrebbero potuto schierare Milo Staino, bloccato dal mal di schiena. Ed in avvio così è stato: Sprugnoli ed il più giovane dei Peruzzi ribadivano colpo su colpo alle triple di Danesi e Pinna ed ai tagli di Fontani.

Capitan Biscardi, schierato in quintetto, arginava bene il pari ruolo Moroni, ultimo ad arrendersi nella gara d’andata, ma De Giuli sfruttava alla grande il contropiede degli ospiti che chiudevano il primo quarto avanti 14 a 17 con Prato che si limitava in difesa per non gravarsi di falli. I secondi 10′ iniziavano però con i Dragons che mettevano maggior energia sotto il proprio canestro, e proprio la difesa dava la spinta per il primo allungo; le palle recuperate scatenavano Fontani e Danesi,  che affondavano in meno di due minuti i valdelsani.

Il bomber laniero, 11 punti nel quarto e il play con 3 triple, mettevano un cuscinetto di 16 punti che poteva sembrare definitivo, anche perché Taiti stoppava tutto quello che si avvicinava a canestro e Pinna metteva le basi per l’ennesima doppia cifra. Sprugnoli e Iozzi però non ci stavano e nel finale di quarto provavano a tornare sotto la doppia cifra, tentativo vanificato da un’incursione di Smecca per il 39 a 28 all’intervallo.

I Dragons tiravano un po’ il fiato in avvio di 3° quarto e ne approfittavano i biancorossi che con la verve del giovanissimo De Sanctis tornavano fino al -4. Un’invenzione di Danesi che metteva nella retina sulla sirena dei 24 la quinta delle sue 8 triple (!), dava ossigeno ai Dragons che rimanevano sempre avanti anche se le triple di Sprugnoli e Iozzi facevano temere per un pericoloso arrivo in volata. Ma erano ancora le conlusioni dai 6,75 di Danesi, splendido MVP di serata, a ricacciare indietro gli ospiti. Fontani, Smecca e Pinna davano ancora un ulteriore spallata al match e si andava all’ultmo quarto sul 60 a 49.

Partita finita? Macché, perché i Dragons entrano troppo rilassati ed i colligiani li puniscono con un minaccioso 9 a 0 che in tre minuti li riportano a contatto. Il 29 punto di Danesi interrompe il parziale esterno. Due liberi di Peruzzi rimettono ancora a meno 2 gli uomini di coach Pacini. Taiti e una tripla di Fontani, riaprono il gap per Prato che trova Pinna mattatore dell’ultimo quarto, alla fine per lui 15 punti e 16 rimbalzi.

Il finale è ancora per Pinna e Fontani che concludono la sagra del tiro da 3, ben 13 nella gara per i Dragons che con questa vittoria (78 a 64) lascia a 6 punti di distanza le più immediate inseguitrici: Fucecchio, CMC Carrara e appunto Colle Basket. Ancora 2 punti più indietro Quarrata e Arezzo che quando mancano 6 partite alla fine della regular season appaiano tagliate fuori dall’unico posto per il passaggio diretto e dovranno provare a conquistare la Gold con i playoff.


Tabellino: Dragons Prato – Colle Basket 78-64 (14-17, 39-28, 60-49) • Dragons: Danesi 29, Biscardi, Staino NE, Sangermano, Fontani 23, Lancisi NE, Guarducci NE, Smecca 5,  Pinna 15, Zardo NE, Pacini NE, Taiti 6; Allenatore: Pinelli. Assistenti: Fusi e Parretti • Colle: Cucini NE, Noviello, Sprugnoli 14, De Giuli 19, Moroni 5, Iozzi 9, Peruzzi V. 6, Peruzzi A. 6, Rettori NE, Del Cucina, De Sanctis 5, LorenziniNE; Allenatore Pacini • Arbitri: Nocchi di Bientina e Solfanelli di Livorno.


Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...