Colpo del Prato in dieci sul campo della capolista

di Roberto Nardi

Filippo Carli autore del gol vincente (Fabrizio Landi ph)

Filippo Carli autore del gol vincente (Fabrizio Landi ph)

Colpo del Prato che in dieci per mezzora (espulso Quinto) espugna il campo del GhiviBorgo, una delle capoliste del campionato. Sesto risultato utile consecutivo per un Prato che nelle ultime 16 gare ha totalizzato più punti (33) nel girone. La squadra laniera sta viaggiando a una media primato e ora sale a quota 43, portandosi  a -8 dai play off.

Privo del bomber Moreo squalificato e di Marini influenzato, il tecnico De Petrillo inserisce Cecchi come esterno di centrocampo e in attacco Surraco in coppia con Fofana nel 3-5-2. I padroni di casa, privi di Chianese squalificato, rispondono con un 4-3-1-2 con Marmorini alle spalle della coppia di attacco Ortolini – Frugoli.

I biancazzurri approcciano bene la gara e al 17′ creano una buona oppurtunità con Surraco che servito in profondità si presenta da solo davanti a Sottoriva che compie una prodezza sul tiro dell’attaccante. Gara in equilibrio ma al 33′ sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con Fofana che però si allarga troppo e la buona occasione sfuma.

Si fanno vedere i padroni di casa al 34’con Ortolini che serve Frugoli la cui conclusione però è centrale e Fontanelli para in tuffo. Nella ripresa dopo un quarto d’ora il Prato resta in inferiorità numerica per l’espulsione di Quinto per doppia ammonizione. Il GhiviBorgo non sa approfittarne e il Prato mantiene un assetto offensivo. Bazzoffia  subentra a Surraco. Al 33′ il Prato si porta in vantaggio con il colpo di testa di Carli (classe 2000) che fa centro sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Tomi.

I padroni di casa poco lucidi vanno in confusione e il Prato potrebbe chiudere il confronto quando al 37′ Dell’Orfanello stende Bazzoffia in area, ma Tomi dal dischetto si fa respingere in angolo il rigore. Il finale di gara vede il generoso ma sterile assalto dei padroni di casa, ma il Prato non corre rischi e porta a casa una vittoria per continuare a credere nella rimonta.

«Un’ottima partita gestita bene e vinta meritamente – commenta il tecnico De Petrillo – un buon primo tempo e poi nella ripresa quando avevamo la partita in controllo e volevo forzare un po, è arrivata l’espulsione di Quinto. Siamo rimasti in campo con un 4-3-2 per non perdere campo e poi ho inserito forze fresche in avanti e i ragazzi sono stati bravi. Dobbiamo continuare a pensare a una partita per volta. Ora ci sarà la sosta che ci servirà per recuperare energie per il rush finale».


Tabellino: Ghiviborgo – Prato 0-1 • Ghiviborgo (4-3-1-2): Sottoriva; Barsotti, Maccabruni, Diana, Dell’Orfanello; Ghini (28’s.t. Nottoli), Nolè (36’s.t. Paccagnini), Marino; Remorini (29’s.t. Tagliavacche); Ortolini, Frugoli. Allenatore: Mangiantini (Pagliuca squalificato) • Prato (3-5-2): Fontanelli; Piroli, Quinto, Bassano; Cecchi (37’s.t. Simaha), Carli (44’s.t. Rozzi), Gargiulo, Kouassi, Tomi; Fofana, Surraco (29’s.t. Bazzoffia) • Arbitro: Pascariello di Lecce. Assistenti: Sonetti e Cremona di Genova • Marcatore: 34’s.t. Carli • Note: espulso al 16’s.t. Quinto per somma di ammonizioni. Ammoniti Ghini, Barsotti, Maccabruni e Marino. Al 38′ s.t. Sottoriva para un calcio di rigore di Tomi.


Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...