Circolo Prato 2010 ancora imbattuto

di Roberto Nardi

Il Circolo Prato 2010 continua a rimanere imbattuto in testa alla classifica del girone B di serie A2. Nella quarta giornata del girone di ritorno la squadra pratese è stata fermata sul pareggio per 3-3 sul campo del Torre del Greco, fanalino di coda del campionato.

Adayemo Fatai (Foto Fabrizio Landi)

Adayemo Fatai (Foto Fabrizio Landi)

Un mezzo passo falso per i pratesi, anche se la sfida con la formazione campana è stata combattuta e sul risultato hanno pesato le due sconfitte di Lorenzo Ragni per 3-2 nella gara di esordio con Marco Prosperini e poi con un netto 3-0 nella quinta sfida con Daniele Sabatino. Fatai Adeyemo ha vinto 3-0 su Davide Gammone, mentre Sabatino ha superato 3-0 Azeez riportando i campani sul 2-1.

Fatai ha vinto 3-0 su Prosperini siglando il punto del 2-2. Dopo la sconfitta di Ragni con Sabatino ci ha pensato Jamiu Azeez Olugbenga a centrare il punto del 3-3 finale superando in maniera netta per 3-0 Gammone. La squadra del direttore tecnico La Rocca guida la classifica con tre punti di vantaggio sul Cristofaro Casamassima Bari che sale al secondo posto dopo la vittoria per 4-1 con il Cral Comune di Roma, diventando l’avversario numero uno nella lotta per la promozione. La squadra pugliese, che ha in rosa il numero cinque della classifica italiana Maurizio Massarelli, ha perso finora una sola gara, quella di andata con il Prato che si impose con un netto 4-0 in Puglia.

Il Campomaggiore Terni ha pareggiato, recuperando da da 0-3 a 3-3 contro il King Pong Roma, mentre il Marcozzi Cagliari si è affermato per 4-1 in trasferta sull’Apuania Carrara. In graduatoria il Circolo Prato 2010 è a quota 19, il TT Ennio Cristofaro 16, la Marcozzi 14, il Campomaggiore a 13, il King Pong a 8, il Cral Comune di Roma a 6 e l’Apuania Carrara e il Torre del Greco chiudono con 5. Il campionato osserva una sosta di un mese in attesa delle ultime tre giornate. Si riparte domenica 7 aprile con il big match tra Circolo Prato 2010 e Cristofaro Casamassima Bari, che in caso di successo dei pratesi, vorrebbe dire promozione in A1 con due giornate di anticipo.

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...