Prato conquista tre punti importanti con il Bastia

di Roberto Nardi

Andrea Rozzi in azione (Fabrizio Landi ph)

Andrea Rozzi in azione (Fabrizio Landi ph)

Il Prato riprende il cammino interrotto mercoledì scorso nel turno infrasettimanale con il Real Forte Querceta, tornando al successo nello scontro diretto in zona play out con il Bastia. A decidere la partita il rigore trasformato da Moreo nel primo tempo e guadagnato da Rozzi che ha subito un fallo dal portiere. Con questi tre punti la squadra biancazzurra sale a quota 27 (quattro vittorie, due pareggi e una sconfitta nelle ultime sette gare) con quattro lunghezze di vantaggio sulla zona play out. Una vittoria ottenuta in condizioni di emergenza con una formazione largamente rimaneggiata. Assenze pesanti come quelle di Tomi, Fofana, Bazzoffia e Marini ai quali si è aggiunta a partita in corso quella del difensore Scianname.

Nel 3-5-2 di De Petrillo spazio al confermato Fontanelli tra i pali (il recuperato Demalija era in panchina) con i tre difensori Piroli, Quinto e Scianname. A centrocampo Cecchi, Gargiulo, Carli, Kouassi e Bassano. In attacco Moreo affiancato da Rozzi che ritrova una maglia da titolare dopo molto tempo. Primo acuto del Prato al 3′ ma il colpo di testa di Moreo su angolo di Kouassi finisce alto sopra la traversa. La replica degli ospiti al 9′ con Giordani ma Fontanelli è reattivo e blocca in tuffo. Al 19′ il Prato passa in vantaggio. Lancio per Rozzi che entra in area con il portiere in uscita che commette fallo sull’attaccante biancazzurro.

Il rigore realizzato da Moreo (Fabrizio Landi ph)

Il rigore realizzato da Moreo (Fabrizio Landi ph)

E’ calcio di rigore che Moreo trasforma spiazzando il portiere e segnando il quindicesimo gol stagionale. Il Prato ha una buona chance al 36′ con Rozzi ( positiva la sua partita) che entra in area palla al piede ma calcia alto sopra la traversa. Sul finire di tempo esce l’infortunato Scianname rilevato dal giovane Ghimenti.

L’inizio di ripresa è favorevole ai lanieri che al 4′ costringono Bruno alla deviazione in angolo dopo una conclusione dal limite dell’area di Kouassi. Al 9′ una palla dalla destra di Cecchi non trova pronti Moreo e Rozzi alla deviazione vincente. All’11’ una rovesciata volante di Moreo costringe Bruno a una difficile deviazione in angolo. Il Prato non chiude la gara e il Bastia prova a mettere pressione ai biancazzurri senza però creare veri pericoli per la porta difesa da un attento Fontanelli.

La rete laniera rimane inviolata e il Prato conquista una vittoria preziosa per il morale la classifica. «Tre punti fondamentali con una diretta concorrente in una situazione difficile – commenta De Petrillo – avevamo tanti assenti dopo una settimana con il turno infrasettimanale dove abbiamo speso tante energie fisiche e nervose senza aver possibilità di fare cambi. Ci godiamo questi tre punti e dobbiamo continuare su questa strada cercando di recuperare qualche giocatore». Ora due giorni di riposo e poi testa alla sfida di domenica prossima sul campo dell’Aglianese per cercare anche il primo successo esterno stagionale che ancora manca.


Il tabellino • Prato – Bastia 1-0 • Prato (3-5-2): Fontanelli; Piroli, Quinto, Scianname (44’p.t. Ghimenti); Cecchi (36’s.t. Mouassa), Carli, Gargiulo, Kouassi, Bassano; Moreo (40’s.t. De Simone), Rozzi (45’s.t. Ciabatti). A disposizione: Demalija, Abdoune, Martini. Allenatore: De Petrillo • Bastia (4-2-3-1): Bruno; Mazzone (20’s.t. Arshinov), Santeramo, Bagnai, Bokoko; Boldini, Conti; Rosignoli (33’s.t. Santapaola), Cioffi, Giordani (20’s.t. Massericci); Bura. A disposizione: Scopetani, Skenderi, Tarpanelli, Picchietti, Bongiorno, Burcut. Allenatore: Bonura • Arbitro: Capriuolo di Bari. Assistenti: Moretti e Dervishi di San Benedetto del Tronto • Marcatore: 19’p.t. Moreo (rigore) • Note: spettatori 150 circa. Ammoniti: Bagnai (12’s.t.), Gargiulo (15’s.t.). Angoli: 6-9. Recupero: 1’p.t.; 4’s.t.


 

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...