Prato cerca conferme con Real Forte Querceta

di Roberto Nardi

Ac Prato: Moreo e Fofana in azione di gioco foto Fabrizio Landi

Ac Prato: Moreo e Fofana in azione di gioco foto Fabrizio Landi

Dare continuità alla striscia positiva che dura da cinque giornate. E’ questo l’obbiettivo del Prato impegnato nel turno infrasettimanale mercoledi alle ore 14:30 allo stadio Necchi Balloni di Forte dei Marmi contro il Real Forte Querceta. I biancazzurri di De Petrillo sono reduci dall’importante successo di sabato scorso con il San Donato Tavarnelle dell’ex Malotti, deciso da un gran gol firmato dal bomber Moreo (14 reti in campionato) che ha risolto una partita difficile. Il Prato è salito a quota 24 punti, portandosi fuori dalla zona play out, dove si trova invece il Real Forte Querceta a quota 22. Uno scontro diretto per cercare di allungare e distanziare la zona a rischio. Un Prato che partita dopo partita sta acquisendo fiducia e consapevolezza della propria forza e nelle ultime cinque gare ha subito solo un gol.
«Se giochiamo con questa testa possiamo dira la nostra con tutti gli avversari – spiega De Petrillo – la squadra si sta compattando e anche sabato scorso ha ottenuto un successo importante contro un avversario difficile. Ho la fortuna di poter contare su un gruppo che oltre ad avere qualità tecniche, ha dei valori morali importanti che ci hanno permesso di rialzare la testa dopo un periodo difficile. Dobbiamo continuare su questa strada e dare continuità ai risultati. Affrontiamo una squadra che si è rinforzata e viene da due vittorie consecutive, ma noi siamo pronti e vogliamo proseguire il nostro trend positivo».
Un Prato che vuol cancellare lo zero nel tabellino delle vittorie in trasferta dove finora ha ottenuto solo cinque pareggi. I neroazzurri versiliesi hanno iniziato bene il nuovo anno e il girone di ritorno con la vittoria casalinga con il Trestina e quella di sabato scorso per 3-1 sul campo del fanalino di coda S.Gimignano con una doppietta di Falchini arrivato a quota otto gol.
«Sono contento di questi due gol perché hanno trainato il gruppo fuori da una situazione comunque spinosa, visto che giocavamo in trasferta sul campo di una diretta concorrente per la salvezza – spiega Falchini – Ora ci aspetta un’altra gara e sarà tutta un’altra storia rispetto al San Gimignano: il Prato è una squadra che secondo me finirà il campionato in media-alta classifica, dalle grandi potenzialità. Servirà una delle nostre migliori prestazioni per continuare la serie positiva».
Il Prato recupera dopo le tre giornate di squalifica il giovane difensore Bassano che dovrebbe trovar posto in difesa insieme a Piroli e Quinto. Tra i pali il confermato Demalija con il modulo 3-5-2. Da verificare le condizioni di Bazzoffia che ha saltato la gara con il San Donato Tavarnelle e potrebbe partire dalla panchina. A centrocampo potrebbe trovar spazio Marini a destra in ballottaggio con Cecchi oppure rilevare il giovane in quota Carli. Confermati Gargiulo, Kouassi e Tomi con la coppia di attacco Moreo – Fofana. A completare i convocati il secondo portiere Fontanelli, Scianname, Ghimenti, Ciabatti, Rozzi, Moussa, De Simone.
Il Real Forte Querceta di mister Brachi, che ha sostituito l’esonerato Bresciani si presenta con il 4-3-1-2. Al centro della difesa l’ex Visibelli in coppia con Guidi. Mentre in attacco ballottaggio tra Vignali e Canalini per far coppia con Falchini.

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...