De Petrillo (AC Prato): «Ripartiamo per risalire la classifica»

di Roberto Nardi

Alessio De Petrillo (allenatore Ac Prato)

Alessio De Petrillo (allenatore Ac Prato)

Il Prato riparte dopo la sosta con la trasferta a San Giovanni Valdarno (domenica ore 14:30 stadio Fedini) che segna l’inizio del girone di ritorno, contro la formazione allenata da Buso, che all’andata conquistò tre punti a tavolino per la mancata presentanzione in campo della squadra laniera, che all’epoca coltivava ancora la speranza di ripescaggio. E’ passato un intero girone che il Prato ha chiuso a 20 punti dopo aver cambiato guida tecnica con De Petrillo al posto di Simone Settesoldi e una rivoluzione nel mercato di dicembre, mentre altri arrivi sono attesi in queste settimane dove è aperto il mercato delle squadre professionistiche fino al 31 gennaio.
«Il nostro obbiettivo in questo girone di ritorno è quello di giocare partita per partita cercando di fare il massimo per risalire la classifica – spiega il tecnico De Petrillo – La squadra sta acquisendo una sua fisonomia dopo i tanti cambiamenti e sono convinto di poter fare una buona seconda parte del campionato. I risultati aiutano e ti permettono di lavorare con più serenità».
Il mese di gennaio si presenta subito decisivo per il proseguio del campionato con cinque partite nell’arco di tre settimane. Il primo scoglio è rappresentato dalla Sangiovannese che con 29 punti ( + 9 sul Prato) si trova a ridosso della zona play off. Il 13 gennaio sfida casalinga con il San Donato Tavarnelle guidato dall’ex Roberto Malotti, poi sarà la volta del turno infrasettimanale del 16 gennaio sul campo di Forte dei Marmi con il Real Forte Querceta e la domenica 20 turno casalingo con gli umbri del Bastia, per chiudere il mese di gennaio con il derby in trasferta con l’Aglianese. Cinque partite che potrebbero dare una svolta al campionato dei biancazzurri o comunque dare indicazioni su quello che potranno essere gli obbiettivi futuri.
«Vogliamo iniziare il 2019 come abbiamo finito l’anno trascorso – continua De Petrillo – veniamo da tre risultati utili consecutivi e dobbiamo dare continuità ai risultati in un campionato che è molto equilibrato. Affrontiamo una Sangiovannese che sta attraversando un buon momento ed è reduce dalla vittoria casalinga con il Ponsacco ma noi vogliamo continuare nel nostro percorso di crescita».
Mancherà Tomi che non ha ancora recuperato dall’infortunio muscolare e il giovane difensore Bassano che sconterà la seconda delle tre giornate di squalifica. De Petrillo si affida al 3-5-2, un modulo che sta dando garanzie al tecnico biancazzurro, con il confermato Demalija tra i pali e il trio difensivo composto da Piroli, Quinto e Scianname. A centrocampo probabile il ritorno da titolare di Cecchi sulla corsia destra con Carli, Gargiulo, Kouassi e Bazzoffia sulla corsia sinistra. In attacco spazio alla coppia Moreo – Fofana. A completare i convocati il secondo portiere Fontanelli, Marini, Ghimenti, Rozzi, De Simone, Toccafondi, Abdoune e un nuovo giocatore che si stava già allenando da diverse settimane con i biancazzurri. Si tratta del giovane centrocampista Simaha Moussa, senegalese classe ’99. Nella scorsa stagione aveva vestito la maglia del Seravezza in serie D, mentre si era allenato a inizio stagione con l’Albissola in serie C che non l’aveva tesserato. Puo ricoprire anche il ruolo di esterno. La società è comunque vigile sul mercato per completare la rosa.

Roberto Nardi

Nato a Prato nel 1958, lavora come dipendente presso un'industria tessile. Da una decina di anni ha realizzato un sogno rimasto nel cassetto, quello di scrivere e raccontare le vicende dello sport pratese che segue con passione fin da ragazzo. E' presidente di una società sportiva amatoriale.


Visualizza gli altri articoli di Roberto Nardi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...