Confcommercio: «No alla vendita di alcol ai minori»

di Redazione

NekNomination un gioco alcolico che spopola sui social network

NekNomination un gioco alcolico che spopola sui social network

«La vendita di alcolici ai minori è un comportamento sbagliato oltre che pericoloso: esiste una legge che tutela i più giovani e chi non la rispetta deve assumersi le proprie responsabilità». Con queste parole Simona Marinai, vice-presidente Fipe Confcommercio – il Sindacato dei pubblici esercizi di Prato – e titolare di un locale nel centro della città, commenta quanto emerso dal servizio di Striscia La Notizia andato in onda martedì 8 Gennaio.

«Sebbene la televisioni rimandi spesso un’immagine parziale della realtà, quello che abbiamo visto è purtroppo evidente e non ammette giustificazioni. Come Associazione siamo sensibili al tema e siamo costantemente impegnati in azioni di sensibilizzazione che portino al totale rispetto delle regole da parte di tutti. È capitato in passato che ci siano state segnalate situazioni particolarmente difficoltose per le quali ci siamo immediatamente mossi insieme alle istituzioni».

«Anche questa volta non possiamo fare a meno che denunciare certi comportamenti che ledono non soltanto i minori ma anche l’immagine dei locali che operano correttamente e dell’intero centro storico».

 

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...