Arte e Sanità per gli 800 anni del Misericordia e Dolce

di Adolfo Galli

Prato - Palazzo degli Ospedalinghi

Prato – Palazzo degli Ospedalinghi

Anche a Gennaio continuano le attività organizzate dalla direzione della USL Toscana Centro in commemorazione degli ottocento anni dalla fondazione dell’Ospedale Misericordia e Dolce. Giovedì scorso è stata la volta del terzo incontro che si è svolto nella bellissima Sala delle Colonne del Palazzo degli Ospedalinghi. Il tema delle quattro serate in programma è Arte e Sanità ed in particolare, quello di giovedì 17, era arte come mezzo di informazione nella evoluzione della medicina.

La conferenza tenuta da Rossella Foggi ha evidenziato l’influenza della medicina e dei medici nelle rappresentazioni artistiche in pittura e scultura nel corso dei secoli o, meglio, dei millenni, considerando che alcuni reperti si ritrovano nei geroglifici Egizi e poi, in era Cristiana, con in evidenza le attività dei Santi Cosimo e Damiano, medici del terzo secolo dopo Cristo; poi nelle rappresentazioni miniate del Medioevo fino ai bellissimi disegni di LeonardodaVinci, ricercatore attento e meticoloso. Le attività dei medici nel corso dei secoli sono state ricordate fino all’età contemporanea. Il prossimo incontro sarà il 14 di Febbraio e avrà per tema La medicina nell’antichità e nel mito e il relatore sarà il Dott. Piero Taiti.

Il Direttore della USL, Claudio Sarti, ha però altre importanti iniziative in serbo per i prossimi mesi per proseguire nella commemorazione degli ottocento anni del vecchio ospedale che oggi, dismessa la sua funzione primaria, resta testimone del tempo con i suoi bellissimi locali di grande interesse artistico e che, se giustamente valorizzato come è nell’intenzione del suo Direttore, ha tutte le caratteristiche per divenire un polo di aggregazione di eccellenza al servizio della città.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...