A Carrara la Sibe cede nel finale

di Redazione

Tony Biscardi (Daniele Bettazzi ph)

Tony Biscardi (Daniele Bettazzi ph)

I Dragons pagano le pessime percentuali ai liberi e dall’arco, ma chiudono l’andata al primo posto seppure in coabitazione con Quarrata , Non riesce il tre su tre alla Sibe, che dopo aver dominato nelle ultime due trasferte che hanno chiuso il 2018, resta in partita anche a Carrara fino ai secondi finali, ma poi è poco lucida nelle scelte e lascia via libera ad un Cmc Carrara molto aggressivo.

In avvio Ramirez, Fiaschi e Borghini, alla fine i migliori fra i marmiferi, tengono botta ad uno scatenato Fontani che in poco più di 8 minuti ha già messo a referto 11 punti, ma poi coach Pinelli deve richiamrlo in panchina per il secondo fallo. Anche Staino e Pinna danno manforte ed i Dragons chiudono avanti 15 a 17 il primo quarto.

Nel secondo, grazie all’ottimo lavoro dello staff sanitario, Gori, Ciofi ed Arrigucci, capitan Biscardi nonostante la travagliata settimana, tiene a bada il pari ruolo Fiaschi, ma Taiti non è al meglio, e pur conquistandosi falli e viaggi in lunetta, stranamente non è preciso né dalla linea della carità né da sotto, così nonostante 5 consecutivi di Staino e 4 di Smecca, i padroni di casa trovano alcune facili conclusioni con Suriano e Borghini per chiudere sotto 2 all’intervallo (28 -30).

Alla ripresa i Dragons pigiano sull’acceleratore e scappano sul più 9 con una tripla di Pinna (ennesima doppia doppia) e 5 punti in rapida successione di Danesi. Quando però s’è trattato di provare il colpo del KO, 4 consecutive palle perse hanno permesso a Ramirez di salire in cattedra e con 8 punti riportare i suoi in scia; 42 -44 all’ultimo intervallo. Sorpassi e controsorpassi per oltre 7 minuti con le triple di Danesie Staino a contrastare uno scatenato Fiaschi (12 punti nell’ultimo quarto). Ma ancora qualche palla persa banalmente negli ultimi 100 secondi permettevano al CMC di allungare sul più 5 e chiudere, grazie alla precisione del play marmifero dalla lunetta, su un 69 a 60 più punitivo di quello che si è visto sul parquet.

La Sibe pur con la sconfitta, rimane in testa alla classifica appaiata dal Quarrata, inseguita a due lunghezze proprio dai marmiferi. I Dragons chiudono l’andata con 20 punti frutto di 10 vittorie e 3 sconfitte, ben oltre le più rosee previsioni. Adesso ci sarà da sfruttare un girone di ritorno che proporrà 5 trasferte e ben 8 gare alle casalinghe. Fattore campo, Toscanini fin adesso inviolate, da sfruttare fin da domenica prossima quando dovrà affrontare l’Audax Carrara che ha uno strano e pericoloso primato, quello di aver vinto 5 volte su sei in campo esterno.

Tabellini: Cmc Carrara- Dragons Prato 69- 60 (15-17,  28-30, 42-44) • Cmc: Rovali, Fontanelli 5, Campi NE, Morando 7, Raffaelli, Fiaschi 18, Ramirez 18, Tedeschi NE, Borghini 17, Suriano 4; Allenatore Discepoli • Dragons: Danesi 11, Biscardi, Saccenti Ne, Pacini NE, Staino 12, Sangermano NE, Fontani 16, Lancisi NE, Guarducci NE, Smecca 5, Pinna 10, Taiti 6; Allenatore: Pinelli. Assistenti:Fusi e Parretti • Arbitri: Solfanelli di Livorno e Verde di Terranuova Bracciolini

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...