Il sindaco Biffoni in visita all’ospedale di Prato

di Redazione

ospedalesantostefano-181215-001«Vengo spesso a visitare il Santo Stefano, ma oggi è l’occasione per ringraziare tutto il personale medico, paramedico e amministrativo che ogni giorno lavora per la nostra comunità. Le eccellenze della sanità pratese sono merito loro». Il sindaco di Prato Matteo Biffoni questa mattina ha visitato l’ospedale insieme con l’assessore al Sociale Luigi Biancalani, accolti dal direttore dell’ospedale Roberto Biagini.

Prima tappa il nuovo servizio di guardia medica pediatrica attivo da poco più di due mesi grazie al coinvolgimento di 20 pediatri del territorio, funzionante il fine settimana per dare un servizio alle famiglie e alleggerire gli accessi al pronto soccorso. «Da genitore sono consapevole che a volte ci rivolgiamo al pronto soccorso in modo improprio, ma capisco perfettamente che in alcuni casi quando non è in servizio il proprio pediatra e hai un bambino, magari un neonato, che ha una febbre alta o sta male ti rivolgi all’ospedale. Ecco, questo servizio è ciò che serve per le famiglie e per alleggerire il pronto soccorso – ha dichiarato il sindaco -. Un ringraziamento va ai pediatri della nostra città che hanno aderito a questo progetto».

Tra gli altri reparti visitati ostetricia, radiologia, centro trasfusionale e il pronto soccorso: «L’ospedale Santo Stefano è un’eccellenza per la professionalità offerta. Adesso è importante fare in fretta per la realizzazione della nuova palazzina così da dare spazi adeguati ai reparti che hanno necessità di implementazione», ha concluso il sindaco.

Leggi i commenti

  1. Mr. Bloogger scrive:

    E’ vero e concordo con il sindaco che all’ospedale di Prato esistono vere e proprie eccellenze. Il problema del Santo Stefano non è il personale che tutti i giorni svolge il proprio lavoro con esperienza e dedizione ed al quale vanno tutti i nostri ringraziamenti, ma sono i politici che lo amministrano e che con la loro dabbenaggine ed incompetenza non hanno saputo valutarne le necessità, tanto che oggi, a pochi anni dalla sua inaugurazione, si sta già cercando di correre ai ripari. Vero presidente Rossi e compagni?

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...