100 aziende cinesi a Shenzhen per il roadshow di Pratotrade:

di Redazione

pratotrade-181016-001Pratotrade, il consorzio pratese dei produttori di tessuto, continua nella sua missione di supporto alle imprese per la penetrazione commerciale in mercati complessi e ad alto potenziale di crescita. Il consorzio affianca ai suoi impegni consueti iniziative di promozione molto focalizzate e servizi mirati all’insegna dell’ottimizzazione di costi e processi. Il primo atto di questo programma del nuovo Consiglio è stato un roadshow in Cina, appena concluso, con una formula agile orientata all’incontro diretto con clienti cinesi potenziali e già consolidati nelle loro relazioni con le imprese pratesi.

«La forza di un consorzio è proprio questa: realizzare iniziative collettive che diano alle imprese opportunità che da sole non potrebbero cogliere, o che quantomeno sarebbero troppo complesse e costose da gestire in autonomia – commenta il presidente di Pratotrade Maurizio Sarti -. A Shenzhen e Guangzhou, le due tappe del nostro roadshow in Cina, abbiamo avuto visitatori di 100 aziende locali, selezionate e raggiunte anche grazie ai nostri contatti sul posto. Un risultato che è andato oltre le attese e che conferma la validità del modello operativo del nostro consorzio».

L’iniziativa di Pratotrade ha raccolto anche l’interesse del mondo istituzionale, con la visita della console generale a Guangzhou e della direttrice dell’ufficio ICE locale. Il roadshow ha avuto anche momenti conviviali e di incontri informali che si sono rivelati preziosi per stabilire relazioni utili per sviluppi futuri. Hanno partecipato al roadshow a Shenzhen e Guangzhou 7 aziende consorziate: Dinamo, Fortex, Leathertex, Marini Industrie, MTT, Faliero Sarti, Texmoda e Jackytex, non socia di Pratotrade ma interessata all’iniziativa.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...