Vernio, mostra con opere di Breddo, Burattin, Saetti, Bertacchini e Mazzetti

di Andrea Sarti

Bruno Saetti: Colloquio con l’angelo

Bruno Saetti: Colloquio con l’angelo

VERNIO (Prato) – La stagione degli artisti racconta gli anni in cui Montepiano e la Val di Bisenzio diventarono luogo di vita e d’incontro di un gruppo di protagonisti della grande arte del Novecento. La collettiva-evento dell’estate 2018 si inaugura domani, sabato 28 luglio, alle 17:30 all’Oratorio dei Bardi. Esposte fra Vernio e Montepiano cinquanta opere dei maestri Gastone Breddo, Rinaldo Frank Burattin, Bruno Saetti, Luciano Bertacchini e Virgilio Mazzetti raccontano, con uno percorso visivo di grande suggestione che si affianca al volume Antiche villeggiature, un’esperienza artistica e umana piena di calore e di grande vivacità culturale che segna indelebilmente la storia della Val di Bisenzio.

La mostra segna il percorso fra Vernio e Montepiano con gli allestimenti dell’Oratorio di San Niccolò, della Galleria di Palazzo Bardi di San Quirico di Vernio e quelli del Ristorante Il Ponte e della Cappella delle Suore Carmelitane a Montepiano.

Tutto comincia – come racconta Alessia Cecconi, curatrice della mostra – con l’attività di un albergatore illuminato e collezionista raffinato: Federico Mattei che negli anni Trenta gestisce gli alberghi Torre Alpina e Ca’ del Setta e che porta a Montepiano artisti del calibro di Ottone Rosai, Alfredo Fabbri e Franco Gentilini.

Nel 1951 arriva Gastone Breddo, allievo di Morandi e Guidi. Tra Breddo, a cui ne l958 sarà dedicata un’intera sala alla Biennale di Venezia, e Montepiano è amore a prima vista. A metà degli anni Cinquanta approda a Vernio anche Bruno Saetti, che si lascia sedurre lentamente dal borgo montano e acquista il mulino che, con il suo Giardino del Sole, resta testimonianza affascinante di quella stagione. Villa Buccioni e il Mulino Saetti diventano i due poli attrattivi di un flusso vivace di artisti e appassionati, compresi Rinaldo Frank Burattin, Luciano Bertacchini, un altro allievo di Guidi e Morandi, e il giovane Virgilio Mazzetti.

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...