A Montale fallisce il blitz della Sibe

di Urano Corsi

Raffaele Camerini

Raffaele Camerini

Si ferma a tre la serie di vittorie consecutive dei Dragons che ancora privi del bomber Staino, approcciano in malo modo la gara del PalaBertolazzi ed in pratica pagano i primi 5 minuti di sbandamento e lasciano via libera ad un più motivato Montale. Intendiamoci, gran merito della sconfitta va ascritto principalmente alla determinazione soprattutto difensiva dei padroni di casa che hanno costretto a ben 20 perse i pratesi.

Nota di servizio: non guardate lo scout della Fip, perché forse in serata storta, non ne hanno infilata una giusta, a partire dai punti realizzati, rimbalzi, recuperi e perse, e falli subiti!

La cronaca in breve parla della partenza sprint dei pistoiesi che con Navicelli e Rossi, (17 in coppia nel primo quarto) davano il la alla fuga interna appena interrotta da 4 punti di Corsi e costringendo coach Pinelli ad un subitaneo time out che tuttavia non fermava l’emorragia, perché Montale difendeva con il coltello fra i denti ed una Prato troppo compassata andava al primo riposo sotto 10 ed anche ad inizio del secondo quarto non riusciva a scendere sotto la doppia cifra nonostante la Sibe con 4 di Camerini, una tripla di Smecca e 2 di Vannoni provasse a reggere l’urto.

Due triple di Tasselli, alla fine saranno 5 le conclusioni a segno dai 6,75 del play pistoiese, allungavano ancora il gap fino al più 18, limato prima dell’intervallo da 4 consecutivi di capitan Corsi alla 5^ consecutiva in doppia doppia. Anche il 3° quarto che ultimamente aveva rinvigorito i Dragons, vedeva Montale controllare con Giusti e Magnini ed una sfilarata di liberi messi a segno da Rossi.

I rossoblu provavano con Evotti, Meucci ed ancora un ritrovato camerini, a non naufragare definitivamente, ma il risultato a 10′ dalla fine era per loro impietoso (57/39). Ma lentamente i pistoiesi trovavano qualche difficoltà in attacco mentre i Dragons trovavano fiducia alzando finalmente le percentuali anche dai 6,75. Con un parziale di 11 a 0 gli ospiti riuscivano a tornare a meno 6, ma la rimonta si fermava lì. Montale trovava nelle triple di Tasselli i canestri per ricacciare indietro i pratesi e di chiudere meritatamente sul 77 a  65.

Adesso la SIBE sarà impegnata giovedì prossimo contro la Pielle, solitaria capoclassifica del girone che al PalaCosmelli inflisse una severa lezione ai pratesi; ma nonostante la battuta d’arresto montalese i Dragons, auspicandosi anche di recuperare il top scorer Staino, vogliono chiudere la stagione tenendo inviolate le Toscanini (4 consecutive), sapendo bene che per provare a evitare i play out le ultime 5 di regular season dovranno essere tutte delle battaglie.

Tabellino: Libertas Montale – Dragons Prato 77-65 (22-12, 40-25, 57-39) – Libertas: Della Rosa 6, Milani, Nesi 3, Tasselli 17, Navicelli 11, Rossi25, Gai, Magnini 11, Ngjela, Agostini NE, Giusti 4; allenatore Tonfoni. Dragons: Pinzani, Guarducci NE, Biscardi, Camerini 12, Corsi 11, Vannoni 4, Evotti 16, Mariotti, Smecca 13, Lancisi NE, Parenti NE, Meucci 9; allenatore Pinelli, assistenti: Fusi e Parretti. Arbitri: Giustarini di Grosseto e Piram di Piombino.

Urano Corsi

Bancario per necessità adesso in quiescenza, una vita dedicata allo sport, come atleta, tecnico e dirigente. Innamorato perso di Prato e della sua storia, con particolare riferimento alla seconda metà del secolo scorso.


Visualizza gli altri articoli di Urano Corsi

Commenta l'articolo

Potrebbe interessarti anche ...